sabato 11 luglio 2009

Può esistere l'amicizia pura tra uomo e donna?



Quanlche giorno fa, con alcuni amici ho trattato l'argomento e abbiamo avuto varie incomprensioni, essenzialmente tra sesso opposto. L'uomo dice che l'amicizia tra uomo e donna non esiste, perchè non è pura, dato che proverà attrazione verso di essa. La donna crede nell'amicizia tra uomo e donna, perchè ragiona in modo diverso, tutti noi intratteniamo una quantità di rapporti amichevoli con esponenti dell'altro sesso, penso solo che la donna non cerchi subito l'attrazione in senso diverso. Ma può esistere l'amicizia pura tra uomo e donna?? Esistono tre livelli di amicizia: 1- Il primo è quello superficiale, consiste in un atteggiamento di disponibilità verso l'altro, è un tipo di rapporto che può durare per sempre, trasformarsi in indifferenza, oppure in qualcosa di più stretto. 2- Il livello successivo è quello di esigenza, c'è l'esigenza di vedersi sempre, di fare cose insieme, di condividere esperienze e progetti. 3- L'ultimo stadio è caratterizzato dal fatto di non avere più segreti, completa confidenza, quindi si cerca conforto e sostegno nell'altro\a. Analizzando i vari stadi, il primo è sicuramente il meno rischioso, c'è un'amicizia superficiale, nessun pericoso!! Il secondo livello è un pò a rischio, se c'è attrazione e un rapporto molto stretto, si può precipitare verso il livello successivo, dove i due amici hanno un rapporto simile a una coppia, a parte il fatto che non entrano nella sfera sessuale, ma il rapporto si può evolvere ulteriormente, diventando una vera e propria coppia. Personalmente, la maggior parte dei miei amici sono uomini, con molti di loro ho un rapporto di livello 3 ma finisce li, nessuna attrazione, nessuna malizia, solo piena confidenza ma nessun doppio scopo. L'amicizia tra uomo e donna, può esistere se l'attrazione non c'è da parte di nessuno dei due, ed è possibile, ritengo che un amicizia con provocazioni, con doppi sensi e malizia non sia quella vera, perchè in quel caso c'è attrazione! "Fra uomo e donna non può esserci amicizia. Vi può essere passione, ostilità, adorazione, amore, ma non amicizia" Oscar Wilde.

venerdì 10 luglio 2009

Le false amicizie


Si dice: "Fidarsi e bene non fidarsi è meglio"!! Quanti di voi sono stati pugnalati alle spalle, scoprendo solo all'ultimo la falsità delle persone?? Tutti abbiamo amici, sono persone a cui vogliamo bene, ma questi, o alcuni di questi ci vogliono veramente bene?? Ci sono delle amicizie portate avanti da una vita, poi all'improvviso, scopri che quella persona non è realmente come sembra, che è gelosa di te, che ti considera meglio di lui\lei quindi non ti sopporta, finendo con il sommergerti di menzogne, rimanendo però tuo\a amico\a finto\a. Ma che idea di amicizia sarebbe?? Friedrich Nietzsche disse: "Non vogliate nulla al di là della vostra capacità, hanno una falsità odiosa quelli che vogliono al di là delle proprie capacità. Soprattutto quando vogliono cose grandi! Poiché suscitano diffidenza verso le cose grandi, questi raffinati falsari e commedianti, finché diventano falsi con se stessi, strabici, pieni di vermi e riverniciati, ammantati di parole forti, di virtù da esposizione, di opere splendenti e false". Penso che la gelosia e la falsità siano collegate in qualche modo, se no, che motivo ci sarebbe di odiare una persona che non ha qualità o comunque che non è di grande rilievo?? Mentre una persona molto dotata, ben vista da tutti, ammirata, potrebbe essere odiata per gelosia, successivamente, se la persona che odia è "un\a amico\a" dell'ammirato\a, entra in gioco la falsità umana. Come può una persona essere gelosa di un\a amico\a?? E' impensabile!! Ogniuno di noi è nato con un nome, con un suo modo di esssere, una personalità, un tipo di bellezza interiore ed esteriore, che bisogno ci sarebbe nel voler diventare come qualcun'altro?? E' questo il bello del mondo, tutti siamo diversi, tutti ci confrontiamo, non ha senso voler essere come qualcun'altro\a non potremmo più essere unici!! Gli amici "veri" si contano per davvero sulle dita di una mano, essi non hanno nessuna gelosia l'uno dell'altra, anzi si aiutano, si comprendono si vogliono bene, e resteranno sempre l'uno al fianco dell'altro. Aristotele: "Ci si dovrebbe comportare con i propri amici come noi vorremmo che si comportassero con noi".

giovedì 9 luglio 2009

L'autostima


L'autostima è come dice la parola stessa, una stima, una valutazione di se stessi, che può essere bassa, elevata o equilibrata. La maggior parte delle persone secondo il mio parere ha una scarsa autostima, perchè si ha sempre l'idea di come si vorrebbe essere, senza accettare ciò che veramente siamo. Se ogniuno di noi avesse un'autostima elevata, riuscirebbe a fare qualsiasi cosa, ad impegnarsi al massimo, a sentirsi unico, nessuno sarebbe ne depresso, ne si sentirebbe inferiore, potremmo essere delle persone complete! E allora perchè non riusciamo a completarci in questo senso? Magari ci sono persone che hanno una grande autostima, ma prima o poi un pò cedono, almeno ognitanto..non siamo perfetti. Poi ho scoperto che il mondo gira al contrario, lo psicologo William James è stato tra i primi a studiare un particolare fenomeno: "alcune persone con scarse abilità hanno una sicurezza di se ostentata ed incrollabile, mentre le persone con grandi abilità, diffidano delle proprie qualità". E io mi chiedo perchè?? Forse una persona con grandi abilità si butta giù più facimente per delusioni, e quindi diffida di se stesso, mentre una persona con scarse abilità probabilmente non ha niente da perdere e quindi non cede autostima. Ci sono 3 punti fondamentali per migliorare la propria autostima: "1 - Scoprire quali sono i propri valori fondamentali, facendo chiarezza su ciò che si vuole e non si vuole nella propria vita". "2 - Riconoscere le proprie emozioni distruttive ed entrare in contatto con emozioni più sane". "3 - Lavorare sull'immagine di se". Ogniuno di noi è una persona con valori, è una persona importante, è una persona unica, non lasciamo che i pensieri negativi prendano il sopravvento e influenzino la nostra autostima, ogniuno di noi può fare cose grandi.

mercoledì 8 luglio 2009

L'amore è cieco

Vi propongo un racconto letto da Giorgio Lopez su tutti i sentimenti: La follia, la curiosità, la gioia, la paura, la pigrizia, la fretta, la timidezza, la tristezza, l'invidia, l'orgoglio, la disperazione, l'insicurezza e l'amore. L'amore è sempre stato legato alla follia, si veda in letteratura, prendiamo Shakespeare che mette in scena le follie vere o presunte, di esseri umani schiacciati dalle forti emozioni (Otello, Romeo e Giulietta). Ad ogni modo, lasciando la letteratura da parte, ogniuno di noi avrà fatto follie per amore! Vi siete mai chiesti perchè l'amore è cieco?? Questa è una storia, che lo racconta, buona visione! "C'è sempre un grano di pazzia nell'amore, così come c'è sempre un grano di logica nella follia" Friedrich Nietzsche.

video

lunedì 6 luglio 2009

La macchina del tempo


Nella vostra vita avrete fatto sicuramente scelte giuste e sbagliate, scelte di cui vi siete pentiti, scelte di cui siete orgogliosi, avrete riso e pianto, amato e odiato. Cosa fareste della vostra vita se si presentasse l'occasione di poter tornare indietro nel tempo e cambiare tutto ciò che vi ha turbato, resi tristi o ha sconvolto completamente la vostra vita?? Sarebbe fantastico direte, secondo me ci sono dei pro e dei contro. Tornando indietro nel tempo potremmo cambiare le cose, ma potrebbero crearsi nuovi problemi, oppure le cose alla fine potrebbero tornare esattamente come il nostro presente. Ma non è detto!! E se invece cambiassimo tutto pianificando esattamente qualsiasi particolare?? Sarebbe meraviglioso, ma non è nemmeno detto che funzioni!! Tra l'altro io che amo fare questi giri mentali non mi sono nemmeno preoccupata del fatto che la macchina del tempo non sia a nostra disposizione, ma qualcuno ha pensato di inventarla. VADIM CHERNOBROV, ingegnere astronautico per il momento ha compiuto dei test solo con animali per ragioni di sicurezza, ed hanno avuto una durata estremamente breve per evitare danni alla salute e per non perdere la macchina. CHERNOBROV: "Chi già immagina che viaggiare indietro nel tempo consenta di modificare la realtà storica resterà deluso. In nessun caso un 'viaggiatore del tempo' sarebbe in grado di farlo, anche se interferisse con gli avvenimenti, ciò avrebbe valore soltanto per il momento in cui ciò si verificasse, senza nessuna conseguenza per noi. un tentativo del genere rischierebbe di farlo perdere in un universo parallelo dal quale non potrebbe più tornare". L'uomo ha sempre cercato di cambiare le cose, ma la vita è quella che viviamo ogni giorno, e va accettata com'è, possiamo cambiare il presente, per avere un futuro migliore, ma il passato rimane lo stesso, nemmeno una macchina del tempo potrà cambiarlo, le persone muoiono, nascono e crescono, è il ciclo della vita.

domenica 5 luglio 2009

L'amore non corrisposto


L'amore non corrisposto può diventare una vera e propria ossessione mentale e ci potrebbe anche distogliere dalla realtà, pensando ad esempio: "Mi rifiuta solo perchè è impegnato\a, ma in realtà mi ama davvero!", mentre la vera realtà è che non ci ama affatto. Può essere un amore instancabile, quasi romantico!! Ma questa è una malattia d'amore!! Infatti nei casi più gravi si possono avere disturbi legati alla "erotomania": consiste in una follia amorosa non corrisposta, una esasperazione patologica di passione, anche erotica, che può arrivare, nei casi più gravi, ad un vero e proprio delirio sessuale. L'amore è bellissimo ma in questi casi probabilmente è meglio non amare, dato che l'amore può diventare pazzia, ma è anche vero che spesso ci innamoriamo della persona sbagliata, o di quella giusta al momento sbagliato, l'amore non si comanda e non è bene. Non sarebbe splendido avere il controllo sull'amore? Nessuno soffrirebbe, potrebbe essere un mondo perfetto!! "Bene, mi ha lasciato\a? Adesso non voglio più amarlo\a e ti disinnamori subito, senza pensare più a lui\lei. Sarebbe troppo semplice la vita in questo modo, l'uomo è nato per avere momenti belli e brutti, ma sostengo che la sofferenza sia maggiore dello star bene. L'amore non corrisposto è distruttivo, più pensi alla persona che vorresti, meno te la togli dalla testa, ma come fare a non pensarci?? Puoi distrarti ogni giorno, ma non dimenticare o evitare di pensare, alla fine torni sempre al punto di partenza. Allora come distrarci?? Bisognerebbe pensare a qualcosa che ti coinvolga di più o alla pari del tuo pensiero ricorrente. Pensare a qualcosa di bello del tuo passato, o qualcosa che farai in futuro, guardare un video di qualche anno fa, in genere i momenti belli ci trasportano, quanto quelli brutti, ma forse pensando solo a momenti belli potremmo eliminare quelli brutti! Insomma capisco sempre più che il cervello umano è una macchina che produce infiniti pensieri, dubbi, domande e questo è utile e molto bello, l'unica cosa è che la maggior parte delle volte non sappiamo rispondere alle nostre stesse domande, perchè siamo attratti dal mistero.