sabato 20 giugno 2009

Cambia il suo stato su Facebook e il marito la uccide

Cambiare il proprio status su facebook, può segnare la propria condanna a morte? Sempre più spesso questo social network si trova al centro di accesi dibattiti.

I protagonisti di questa vicenda, finita in tragedia con la morte di entrambi i coniugi sono Gary Grinhaff, ingegnere elettronico e la moglie Tracy, parrucchiera.

Tutto avrebbe avuto inizio quando Tracy comincia una relazione clandestina con un amico del marito. Insospettito, Gary, piazza delle microspie nell’auto della moglie, si rivolge ad un investigatore privato e inizia a pedinarla egli stessi, per mezzo di un’automobile nuova acquistata all’insaputa di Tracy.

Wombwell, Sud dello Yorkshire, Gary, dopo aver letto sulla pagina di Facebook della moglie lo status: “in fase di separazione dal marito” ed il post “Sposati da 16 anni ma insieme da 26! Dio, ciò mi fa sentire così vecchia!”, avrebbe prima tentato di strangolarla con una cintura, mentre le figlie di 13 e 3 anni dormivano nella camera accanto, poi, l’avrebbe presa a randellate fino ad ucciderla.

Lasciata una nota nella bacheca della cucina alla figlia maggiore, in cui chiedeva di rivolgersi ai vicini e chiamare la polizia, in seguito, avrebbe guidato fino al vicino bosco, tentando egli stesso di togliersi la vita nei modi più diversi, fino a trovare la morte per emorragia per mezzo di un trapano elettrico. Fonte: TIFEOweb

Sai che prodotti ti spalmi nel corpo?

Praticamente tutti facciamo uso di cosmetici, profumi, detergenti..etc..Un giorno mi sono chiesta..ma che ingredienti usano??Saranno tutti naturali come dicono??Ho scoperto che dentro ci metteto così tante schifezze che ho avuto paura di continuare ad usarli e vi dico che è impossibile trovare un prodotto in vendita senza almeno due ingredienti dannosi..a meno che non sia fatto in casa..ma non tutti hanno questa pazienza!!Tanto per fare una dimostrazione, provate a prendere un prodotto da casa vostra e guardate gli ingredienti uno a uno, vedrete che ne troverete più dannosi che benefici!In questo link "http://www.biodizionario.it/" troverete gli ingredienti presenti nei prodotti a quale categoria appartengono (tipo emolliente) e se sono dannosi o meno!!Non faccio nomi ma le grandi aziende di cosmetici che tra l'altro hanno prezzi anche molto alti, sono peggio di quelle economiche.

Licenziato perchè aveva 13 criminali tra gli amici di facebook

Un agente di polizia penitenziaria che lavorava al carcere di Leicester, in Gran Bretagna, è stato licenziato perché conosceva troppi criminali. Sembra inverosimile, eppure è vero. Nathan Singh, 27 anni, era stato messo sotto inchiesta perché sospettato di fornire telefonini e altri oggetti proibiti ai carcerati, ma tutto si dissolse in una bolla di sapone: nell’inchiesta però, si scoprì che Singh aveva, tra i suoi amici di Facebook, ben 13 persone con precedenti penali. Uno di loro, il 28enne Tyrone Leadeatt, appariva in una foto con Singh prima di venire condannato a due anni e mezzo per frode. Un altro, il 37enne Mark Simmonds, nel ‘95 uccise un uomo fuori da un nightclub ed è stato in carcere fino al 2005. Un terzo “amico”, Daimi O’Brien, 26 anni, si beccò due anni per rissa, mentre un quarto, Myron Wallace, fu condannato a cinque anni per spaccio di droga e tentato depistaggio delle indagini. “Qualche volta aprivo la mia pagina di Facebook e c’erano delle richieste di amicizia, che spesso accettavo senza controllare - ha detto Nathan - So di essere stato ingenuo, me ne sono accorto ora”. “La grande maggioranza del nostro staff è onesta e professionale”, ha tenuto a precisare un portavoce del carcere di Leicester, che ha licenziato in tronco Nathan. Quante volte date l'amicizia su facebook a persone di cui non sapete nulla??Potrebbero essere criminali o pazzi fuori di testa, ecco perchè non sono d'accordo con facebook!Troppe amicizie date a caso!!Fonte: LEGGO.

Gli effetti dei cannabinoidi a lungo termine!

La canapa indiana (cannabis indica) è una pianta originaria del subcontinente indiano e dell'Asia centro-meridionale.Dalla canapa indiana si producono la marijuana e l'hashish, che hanno effetti sul sistema nervoso centrale, blandamente euforizzanti ed allucinogeni. La marijuana è una miscela di fiori, steli e foglie, della pianta. L'hashish è un derivato della resina della cannabis, estratta dal polline dei suoi fiori, con l'utilizzazione di grassi animali o miele. Ora che vi ho presentato la canapa parliamo degli effetti che creano con l'assunzione a lungo termine: Gli effetti fisiologici indotti dai cannabinoidi a lungo termine includono: disturbi del ritmo sonno-veglia, congiuntiviti, naso ostruito, faringo-tracheiti, bronchiti, deficit immunologici. Gli effetti psicologici a lungo termine, invece, sono rappresentati da: anedonia (l'incapacità nel provare piacere nel dormire, sesso, nutrirsi e nel contatto sociale) ,astenia (riduzione della forza muscolare al punto che i movimenti sono eseguiti con lentezza) ,abulia (impedisce di prendere decisioni in maniera autonoma e di intraprendere qualsiasi iniziativa) ,instabilità dell'umore, trascuratezza, mancanza di motivazione e interesse, passività e apatia, scarsa tolleranza delle frustrazioni, bassa produttività, ottusità mentale, lentezza nei movimenti, deficit di memoria ed attenzione. Gli effetti avversi sul piano mentale, in caso d’intossicazione cronica, includono: irritabilità, manie di persecuzione con disturbi deliranti del pensiero, incoerenza tematica del linguaggio, disturbi grossolani formali e di contenuto dell'ideazione, confusione, ansia e depressione, attacchi di panico, fobie, disorientamento spazio-temporale e verso le persone, allucinazioni visive! Non prendiamo con leggerezza queste droghe leggere perchè con l'andar del tempo questi problemi si potrebbero riscontrare. Non sono così innocue come si pensa..certo se non se ne fa uso giornaliero ma solo ogni tanto tutto ciò non avviene al massimo i sintomi sono momentanei..per alcune persone invece è un'abitudine e non ci scherzerei molto..non abusatene..ATTENZIONE!!

venerdì 19 giugno 2009


Ultimamente ho passato un periodo di riflessione molto intenso..ho pensato a molte cose successe nella mia vita..e vorrei chiedere a tutti voi quanto le amicizie possono influenzare le persone??Secondo la mia esperienza una persona che ha brutte amicizie e non ha carattere è coinvolta pienamente da questi..nel senso che prende una brutta strada cerca di imitarli e quindi di farsi influenzare comportandosi in modo incivile..mentre una persona con carattere (a parte che secondo me non avrebbe queste amicizie) si distinguerebbe ragionando con una sua testa senza seguire gli altri e quindi comportandosi in modo idoneo alla sua personalità..senza cercare di "coprirla" per essere così accettato da tutti!!Vorrei sentire il vostro parere!!Grazie!

La verità su facebook!!

Nasce la laurea in facebook e twitter!


Un corso al passo coi tempi. Un modo per trasformare la mania di molti in un cammino accademico e professionale. Dal prossimo anno in Inghilterra ci si potrà laureare in «social networking», che tradotto vuol dire Facebook o Twitter.
Ancora una volta Londra e dintorni si confermano apripista di mode e tendenze culturali. Mentre il governo sta valutando una riforma scolastica superinnovativa, che consenta anche agli studenti più giovani di mettere da parte ortografia e storia a favore di Internet e Facebook, a Birmingham, a partire dal prossimo anno accademico, comincerà un corso di specializzazione in Facebook, Twitter e Bebo.
Costerà circa 4mila sterline ed è nato in puro stile internettiano: con un lancio video sul sito dell'università. John Hickman, ideatore del ciclo di lezioni, ha fatto sapere che la risposta degli studenti è stata favorevole: «Non è un corso per sfigati o maniaci del computer, ma accessibile a tutti. Insegneremo cosa si può fare con i siti di social networking, come possono essere usati per la comunicazione e il marketing». E pare che saperne di più potrà essere molto utile a chi voglia intraprendere una carriera nel giornalismo o nelle pubbliche relazioni.
Eppure le polemiche non mancano. Qualche studente ha attaccato il corso riferendo al Daily Telegraph che è troppo facile: «I contenuti sono così semplici che si può fare da autodidatti». E ancora: «La gente conosce già queste cose. Mi sembra un totale spreco delle risorse accademiche». Preso da: il giornale.it


giovedì 18 giugno 2009

Una scelta tra la paura e l'amore!

Il nostro sistema ci fa credere di non avere nessun potere, di essere senza potere,ma non è così, siamo pieni di potere, scopriamo ciò che siamo veramente!!
Siamo nati esseri umani per una ragione!!
C'è troppo poco amore e troppa sete di potere..è per questo che non esiste la pace nel mondo (jimi Hendrix).
Bill Hicks è un comico statunitense che finisce i suoi spettacoli con queste parole:
la vita è come un giro sulle montagne russe al luna park e quando tu ci sali pensi sia reale
si sale si scende e si ruota su se stessi, ci sono momenti più spaventosi e altri rilassanti ed è tutto colorato e divertente almeno per un pò di tempo..poi alcuni hanno iniziato a chiedersi, è tutto vero o solo una giostra?
E' soltanto una giostra, ma uccideremo sempre tutti quegli uomini buoni che cercheranno di dirci..ve ne siete mai accorti di questo??E noi lasciamo che i demoni spargano il caos, ma non importa perche è soltanto una giostra e possiamo cambiarla ogni volta che vogliamo.
Soltanto una scelta tra paura e amore...



mercoledì 17 giugno 2009

Su facebook non esiste alcuna privacy!

Da “Contro Facebook” di Tom Hodgkinson, The Guardian. Tr. Internazionale 29 febbraio ’08.


Mi sento solo nella mia battaglia. Facebook ha 59 milioni di utenti, Cinquantanove milioni di coglioni che hanno fornito dati anagrafici e preferenze d’acquisto ad un’azienda di cui non sanno niente. Ogni settimana si iscrivono al sito due milioni di persone: tra un anno Facebook avrà più di duecento milioni di utenti, se andrà avanti a questo ritmo. Ma il tasso di crescita è destinato ad accelerare.

Anche se il progetto è nato da un’idea di Mark Zuckerberg, il vero volto di Facebook è quello di Peter Thiel, investitore e filosofo futurista della Silicon Valley. Nel consiglio d’amministrazione di Facebook siedono solo tre persone: Thiel, Zuckerberg e Jim Breyer.

Nella silicon Valley molti considerano Thiel un genio libertario. E’ il fondatore e amministratore delegato di Paypal, che eBay ha comprato per 1,5 miliardi di dollari (a Thiel sono andati 55 milioni). Gestisce anche un hedge fund da tre miliardi di dollari, il Clarium Capital Management, e la società di venture capital Founders Fund. … Thiel ha fatto i soldi scommettendo sull’impennata dei prezzi del petrolio e sull’indebolimento del dollaro. Fortune ha ribattezzato lui e i suoi ricchi soci “the Paypal mafia”.

Thiel non è soltanto un capitalista abile e avido. E’ anche un filosofo futurista e neocon. Si è laureato in filosofia a Stanford e ha scritto a quattro mani The diversity mith, un libro che attacca l’ideologia libera e multiculturale della sua ex università. La tesi di fondo è che la cosiddetta “società multiculturale” porta ad una riduzione delle libertà individuali. Thiel è membro di Thevanguard.org, un gruppo neocon nato per contrastare Moveon.org, un’associazione progressista attiva sul web.

Ci si può fare un’idea più precisa della sua visione del mondo leggendo questo testo pubblicato sul sito: “Thevanguard.org è una comunità di americani convinti che i valori conservatori, il libero mercato ed un governo con funzioni ridotte al minimo siano i mezzi migliori per dare speranza e offrire opportunità a tutti, soprattutto ai più poveri”. L’obiettivo è “cambiare l’America e il mondo”. Thevanguard.org descrive la sua linea politica come “reaganiana/tatcheriana”. Così recita il messaggio di Martin sul sito: “Daremo a Moveon.org, a Hillary Clinton e ai mezzi di informazione di sinistra una lezione che neanche s’immaginano”.

Tra i più recenti finanziatori di Facebook c’è la Greylock Venture Capital, che ha investito 27,5 milioni di dollari. Uno dei suoi soci è Howard Cox. Cox è membro del consiglio di amministrazione di In-Q-Tel, il ramo della Cia che, come spiega il sito web dell’organizzazione, “individua e sostiene le imprese tecnologiche che sviluppano soluzioni utili a tutta la comunità dell’intelligence statunitense”.

Anche se non vi convince l’idea che Facebook sia un incrocio tra un’appendice del programma imperialista americano e un gigantesco strumento di raccolta di informazioni, non si può negare che dal punto di vista imprenditoriale sia un colpo di genio.

I creatori del sito non devono fare quasi niente. Se ne restano seduti mentre milioni di “Facebook-dipendenti” caricano spontaneamente dati anagrafici, fotografie e liste dei prodotti preferiti. Dopo aver costruito questo immenso database di esseri umani, Facebook non deve far altro che rivendere le informazioni agli inserzionisti.


E poi, cari utenti, avete letto la dichiarazione del sito sulla riservatezza dei dati? In sostana vi dice che la privacy non esiste. Facebook si dichiara a favore della libertà ma in realtà somiglia a un regime totalitario, virtuale e ideologicamente orientato…

Le parole di Gandhi

video
Mohandas Karamchand Gandhi è stato un politico indiano e lo si conosce con il nome di Mahatma. In India Gandhi è stato riconosciuto come Padre della nazione e il giorno della sua nascita2 ottobre è un giorno festivo. Questa data è la giornata internazionale della nonviolenza.



E' stato una grande guida spirituale per il suo paese infatti è definito il padre della nazione!

La mia guerra contro Facebook è iniziata!!


Sicuramente quasi tutti coloro che leggeranno questo post avranno facebook..ma adesso parliamoci chiaro..xkè??Ci sono tantissime coppie andate a male addirittura sposati..arriva facebook e tutto distrugge tutto..e io mi chiedo di nuovo xkè??Secondo il mio parere può essere utile ad esempio per ritrovare vecchi amici..ma quando "le amicizie sconosciute" continuano a crescere e l'elemento fidanzato o sposato inizia a chattarci o comunque a conoscere nuove persone a quel punto inizia la sua vita secondaria segreta!Si interessa per scherzo poi ci prende la mano e alla fine ci casca e la sua storia d'amore finisce per un social network!!In più crea dipendenza e porta le persone a vivere dentro uno schermo, fa bisticciare molte persone per incomprensioni o doppi sensi e da tutto ciò deduco che sia una perdita di tempo!!Non fatevi fregare voi che siete dalla mia parte!!Parlo sia per esperienza personale che per cose lette in giro sui giornali..ci sono molte persone amareggiate da tutto ciò!Datemi il vostro parere e contraddicetemi se non siete d'accordo..aspetto risposte!