mercoledì 18 novembre 2009

13


Il caso non esiste, la nostra vita è un messaggio subliminale in corso, antiche leggende narrano significati nascosti, coincidenze troppo sospette e ad un tratto capisci che tutto ciò che ti è capitato era già scritto, inizio a pensare che il destino esista ma non puoi cogliere questi piccoli indizzi di vita sparsi per strada senza sapere che li devi notare, osservare, interpretare. Quando l'amore non ti rende più cieco puoi capire quante volte la verità ti ha bussato alla porta e tu non hai mai aperto, i perchè possono essere tanti, forse inconsciamente hai sempre saputo la verità ma non hai mai ascoltato il tuo sesto senso, forse non hai voluto notare indizzi, forse non li hai mai visti, ma di una cosa sono certa, le coincidenze non esistono. Ormai da qualche giorno vedo lo stesso numero talmente tante volte al giorno che mi ha dato da pensare e sono andata alla ricerca del suo significato, stiamo parlando del numero 13. Iniziamo con il dire che è sempre stato un numero importante nella mia vita dato che è il giorno della mia nascita, di seguito vi elenco il suo significato: "13 è un numero in più di 12, l'antico numero della completezza, sta ad indicare la fine di un ciclo, per il fatto che esistono tredici mesi lunari in un anno e tredici sono i segni dell'astrologia celtica e dei nativi americani. Tredici predice nuovi inizi, significa anche che i vecchi sistemi devono terminare per favorire le trasformazioni richieste. Nella geometria sacra Tredici simboleggia l'eterna distruzione e creazione della vita. Dalla riduzione del tredici (13 = 1 + 3 = 4)
si ottiene il quattro, che indica stabilità, solidità e certezza, mentre il tredici al contrario indica l’instabilità e l’incertezza. Ma la cosa più scioccante è che può essere associato ai sogni nei quali cadono denti e ormai sogno questo fenomeno da un paio di mesi, anche di recente per l'appunto". Come viene descritto dalla numerologia, il 13 può avere significati opposti e questo periodo della mia vita è di cambiamento totale come viene descritto, la fine di un ciclo, la trasformazione, non credo si possa parlare di coincidenze, è inquietante per quanto mi riguarda, ma allo stesso tempo affascinante. "Le coincidenze a volte sono i segnali misteriosi della vita ai quali bisogna credere" Romano Battaglia.

18 commenti:

  1. E io credo fermamente nei segni, nei segnali, nelle coincidenze misteriose. Buon tredici in ogni passo della tua vita. Un grande bacio.
    ps bellissima la narrazione sul tredici miaoooo

    RispondiElimina
  2. io credo nel caos equo. però apprezzo i segni, le coincidenze, mi fanno pensare quantomeno.

    "Quando l'amore non ti rende più cieco puoi capire quante volte la verità ti ha bussato alla porta e tu non hai mai aperto"

    questa è pura verità, ed è giusto così...

    RispondiElimina
  3. comincio a crederci anch'io.
    vi consiglio due film che parlano sull'argomento sopracitato, crash: contatto fisico e magnolia.

    ciao -ELA- :)

    RispondiElimina
  4. Felinità: Grazie cara feli ^___^ spero sia un buon 13 come dici tu! A presto!! Miaoo

    Luca: Si è pura verità, questi segnali fanno pensare intensamente a ciò che ti è successo precedentemente o ti succederà.

    Darko: Grazie per aver consigliato dei film, li guarderò sicuramente ^___^ ciao Darko!

    RispondiElimina
  5. Sui casi "non casuali" potrei stenderti una lista tale da invasarti tutto il blog, cara ELA.
    No.
    Nulla è per caso.
    Niente è fine a se stesso....
    Ed il destino (se lo vogliamo chiamare così) esiste eccome....
    Ma....come hai affermato tu (e sono felice di sapere che hai questa consapevolezza) se non si è capaci di ascoltare i messaggi e se si ignorano...non si potrà mai capire...sentire....e chi lo fa, ha un grande dono, cara ELA...ed a quanto pare, a te, questo dono non manca!

    PS: ti posso invitare ufficialmente qui?
    www.between---the---lines.blogspot.com

    Non ricordo se già l'ho fatto....
    se ti va tesoro, mi trovi anche in questo blog!

    Ti abbraccio e non ti fare problemi in merito agli impegni ed al poco tempo....ti capisco!

    RispondiElimina
  6. Quoto ciòcchè dice Darksecretinside.
    XD
    Bel post, comunque!
    Brava donna!
    Ciaooo!

    RispondiElimina
  7. ciaoooooooooo
    non ti preoccupare... anche io fatico a seguire il blog in questo periodo di lavoro intenso...
    il tredici non mi crea problemi.... non come il 17 O_O
    buon weekend ^___________^

    RispondiElimina
  8. Beh...certo Ela!
    Il destiono, o come altro vogliamo chiamarlo, esiste e come!!!:)
    Tuttavia ci regala dei margini entro i quali scegliere come agire, come scegliere.
    La Vita per me è la somma delle due cose.

    Che quando ci sia di mezzo del sentimento si è ciechi alle avvisaglie, e si continui a scegliere procedendo verso direzioni errate...è umano.Fa parte dell'insieme delle nostre fragilità.

    Il problema certamente emerge quando poi arriviamo ad ammetterlo a noi stessi.Immancabilmente io vorrei frustarmi eheh

    RispondiElimina
  9. Come il lampo precede il tuono... una volta vista la luce non puoi impedire il frastuono che ne deriva e per quanto ti concentri, per quanto le mani coprano le tue orecchie pur di non sentire sai che comunque accadrà ed avrà un seguito... delle conseguenze..
    (Albert Einstein)

    Ciao Ela... penso che la frase sia abbastanza esaustiva... grazie della visita e dei complimenti... si diciamo benino e tu???
    Non ti preoccupare anche io ho parecchie cose e si cerca di fare ciò che si può... :-)))
    Ti lascio una serena giornata... ti abbraccio caramente... baciotti

    RispondiElimina
  10. Cara Ela, ultimamente per alcuni fatti che mi sono successi, ho cominciato a credere al destino. Più che credere a provare a crederci!
    Anche a me da qualche anno capita di trovarmi davanti sempre il numero 22, che tra l'altro, come per te, è la data della mia nascita. Anche io sono andata alla ricerca del significato!
    Siamo proprio simili!!!!^_^
    Un bacione amica mia... A presto!

    RispondiElimina
  11. Anche io credo nei segni e riconosco molto della mia vita in quello che hai magitralmente descritto tu nel post

    Clelia

    RispondiElimina
  12. Dark: Sei veramente gentile cara, ormai mi sono convinta in questo senso e continuo a cercare messaggi lungo il mio cammino. Grazie per avermi invitata nel tuo blog e per la comprensione riguardante il tempo che posso dedicare al blog ^___^ sono onorata di tanta gentilezza!! A presto, ti abbraccio anche io!!

    Laura: Grazie donna ^___^ a presto!!

    Pupottina: Beh il 17 è un altro numero interessante, a volte può essere anche positivo ^____^ non è sempre puramente negativo!! Grazie della comprensione Pupy, a presto!

    Guernica: E' certo che siano legati tra loro..inizio veramente a credere nel destino. L'uomo è peccatore, ma il perdono esiste..Ciao cara, a presto!

    RispondiElimina
  13. Paola: Splendide frasi quelle che hai pubblicato mia cara Paola, hai centrato in pieno ^___^ ! Io sto benino lo stesso, grazie per la serena giornata, ti abbraccio. Ciao Paola!!

    L'UnaStella: Non è possibile tesoro noi due siamo assurdamente simili ^_____^ !!! Un bacio, grazie della visita!!

    Clelia: Grazie della visita, mi fanno piacere le tue parole, a presto!

    RispondiElimina
  14. La cecità c'è solo quando non c'è naturalità, non c'è scorrevolezza nelle cose, ma vischiosità. Tutto ci parla, l'importante è saper ascoltare, ritrovare un coraggio di ascoltare per ritrovare noistessi e comprendere ciò che desideriamo per il nostro vero bene. Tra questo e la meta ci sono molti ostacoli, molte nostre falsità e burroni profondissimi che noistessi creiamo, imparare come superarli è il vero enigma, ma una volta fatto c'è la libertà.

    Ciao Ela :))))))))))))))))))))))

    RispondiElimina
  15. Ciao sono Edoardo, complimenti per il blog, mi piacerebbe uno scambio link con te. Ti propongo i miei due blog i cui link trovi sotto! Fammi sapere, a presto
    Edoardo Gentili Official Blog
    Galli-Gentili Official Blog

    RispondiElimina
  16. Ciao ELA, credo che per quanto ci si sforzi e si pensi di essere gli artefici, ci siano dei percorsi predestinasti, un cammino che ci conduce alla stessa fine della strada quella a noi destinata, entrano in campo diversi fattori legati all'astrologia e ai pianeti, alla mappa stellare al momento della nostra nascita e a quello che ci portiamo come retroattivo, sin dai popoli antichi i pianeti erano di riferimento per la coltura, le stagioni e hanno influenzato il moto delle cose, la stessa magnetica influenza cade anche su di noi, è molto lungo l'argomento ed è un viaggio affascinante, buona serata.
    Bacio
    Giulia

    RispondiElimina
  17. La casualità random degli eventi. E' così che si è creato l'universo. E' così che mi disperdo, in maiera random e casuale.

    Un bacio a te

    RispondiElimina
  18. @peppone: Un evento di per sé stesso non può essere casuale, eccetto nel senso del modo in cui è stato generato. Un evento casuale prima di essere generato, ha bisogno che tutti gli elementi di un certo insieme siano equalmente probabili come risultato.
    Tutto qui.
    Buongiorno e viva l'educazione

    RispondiElimina